Avvocato Cavalea > Sentenze  > Concorrenza sleale  > Corte di Cassazione e Corti Europee  > Violazione di interessi dei consumatori e risarcimento del danno.

Violazione di interessi dei consumatori e risarcimento del danno.

Violazione di interessi dei consumatori e risarcimento del danno.

La violazione di interessi riconosciuti rilevanti per l’ordinamento giuridico integra almeno potenzialmente il danno ingiusto ai sensi dell’art. 2043 del cod. civ.

Il consumatore finale che subisce un danno da una contrattazione che non ammette alternative per l’effetto di una collusione “a monte” ha a propria disposizione, ancorchè non sia partecipe di un rapporto di concorrenza con gli altri imprenditori:

  • l’azione di accertamento della nullità dell’intesa e
  • l’azione di risarcimento del danno

di cui all’art. 33 della legge n. 287 del 1990 (legge antitrust).

La cognizione di tali azioni è rimessa alla competenza esclusiva in unico grado alla Corte di appello. Si veda anche Corte di Cassazione, Sezioni Unite, sentenza n. 2207 de 2005.

(Corte di Cassazione, sezione 1 civile, ordinanza n. 29810 pubblicata il 12.12.2017, rel. F.A. Genovese).

Se ritieni l’articolo di utilità, condividilo con chi ne possa trarre beneficio. Grazie.

Se hai domande, non esitare a contattarmi 00393389703108 – 00352621469821 – email: avvcavalea@gmail.com

Condividi: