Avvocato Cavalea > Altro  > vendita di quadro “falso” – risoluzione del contratto e risarcimento dei danni – prescrizione

vendita di quadro “falso” – risoluzione del contratto e risarcimento dei danni – prescrizione

Nel caso di compravendita di un quadro che il venditore dichiari essere opera dell’ingegno di un autore famoso, ma in realtà è di epoca ed autore differenti il compratore può agire giudizialmente per chiedere:

1) la risoluzione del contratto di compravendita del "quadro falso" ed

2) il risarcimento del danno.

Tuttavia il compratore dovrà stare attento a non far prescrivere il proprio diritto e quindi dovrà attivarsi per tempo per esempio:

-facendo delle ricerche sull’autenticità del quadro, sul periodo storico, sulla figura del venditore, sulla documentazione consegnatagli…ed

-agire in via giudiziale contro il venditore entro i termini di prescrizione (che variano da caso a caso. Possono essere di 10 anni, come normalmente è,  ovvero di 5 se si richiede il risarcimento dei danni.)

Per cui se il termine di prescrizione decorre (passa) senza che il compratore (il titolare del diritto) si attivi (sebbene sia in buona fede o ignori i propri diritti) non potrà far valere i sui diritti nei confronti del "venditore scorretto".

(Tribunale di Milano, Sezione VII, sentenza n. 1392 del 03-02-2012)

(Normativa di riferimento: articoli 1453 e 2935 cod. civ.)