Avvocato Cavalea > Altro  > Tutela dei diritti di proprietà intellettuale – diritto di informazione (norme di procedura)

Tutela dei diritti di proprietà intellettuale – diritto di informazione (norme di procedura)

Il D. Lgs. 140/2006 ha introdotto un nuovo strumento di difesa dei diritti di proprietà intellettuale al fine di reprimere i fenomeni della contraffazione e della pirateria.

I soggetti danneggiati hanno ora uno strumento processuale più incisivo ed efficace, ma devono:

1) proporre specifica, giustificata e motivata istanza al giudice,

2) indicare: a) le persone da interrogare e, b) i fatti sui quali ognuna deve essere interrogata.

Il giudice ha, ora, maggiori poteri di indagine: può, sia in sede cautelare, che nel procedimento del merito ordinare che vengano fornite informazioni su:

-origine e sulle reti di distribuzione di merci o di prestazioni di servizi.

E tali informazioni possono ricomprendere:

-il nome e l’indirizzo dei produttori, dei fabbricanti, dei distributori e degli altri precedenti detentori (per esempio dei grossisti, dei dettaglianti) dei prodotti o dei servizi, e

-sulle quantità prodotte, fabbricate, consegnate, ricevute ovvero ordinate, e

-sul prezzo dei prodotti o servizi in questione.

 

(Riferimenti normativi: art. 121 bis codice della proprietà industriale, articoli 249, 250, 252, 255 e 257 primo comma del codice di procedura civile).