Avvocato Cavalea > Posts tagged "sleale" (Page 4)

Concorrenza sleale e reato.

Concorrenza sleale e reato. La sola concorrenza sleale ai sensi dell'art. 2598 n.1 c.c. non costituisce anche di per sè reato. Infatti secondo la Cassazione non esiste alcuna coincidenza tra: la condotta illecita civilistica di concorrenza sleale e quella che integrante il reato di cui all'art. 473 c.p. (contraffazione,...

Norme amministrative e concorrenza sleale.

Norme amministrative e concorrenza sleale. La sola violazione di norme amministrative non implica necessariamente il compimento di un atto di concorrenza sleale ai sensi dell’art. 2598 n.3 c.c. attesa la moltitudine di norme che incidono sullo svolgimento dell’attività imprenditoriale. Quindi occorre distinguere: 1)norme che sono rivolte  a porre...

Prodotti confondibili e la concorrenza sleale.

Prodotti confondibili e la concorrenza sleale. L’interesse tutelato, nell’ ipotesi di cui all’ art. 2598 n. 1 c.c., che pone il divieto specifico di atti confusori inerenti i nomi e segni distintivi o i prodotti, è quello: -dell’imprenditore all’ identità commerciale, oltre -al correlativo interesse dei consumatori contro...

Concorrenza sleale per appropriazione di pregi.

Concorrenza sleale per appropriazione di pregi. La concorrenza sleale per appropriazione dei pregi dei prodotti o dell’impresa altrui non consiste nell’adozione, sia pur parassitaria, di tecniche materiali o procedimenti già usati da altra impresa. In questo ultimo caso si configura, piuttosto, la concorrenza sleale per imitazione servile. Quindi...

La disciplina della concorrenza sleale.

La disciplina della concorrenza sleale. Applicabilità a tutti gli imprenditori. La disciplina della concorrenza sleale ai sensi degli articolo 2598 del cod. civ. si applica a tutte le imprese: -i cui prodotti e servizi concernano la stessa categoria di consumatori e                    -che operano in una qualsiasi delle...

Atti di concorrenza sleale ed inibitoria.

Atti di concorrenza sleale ed inibitoria. L’art. 2599 c.c. prevede che la sentenza che accerta atti di concorrenza sleale: -ne inibisce la continuazione e -dà gli opportuni provvedimenti affinché ne vengano eliminati gli effetti. Di talché è evidente che la medesima tutela ovverosia: -la eliminazione degli effetti già prodotti e -l’inibizione...