Avvocato Cavalea > Sentenze  > Provvedimenti Autorità Antitrust  > Ryanair e Wizz Air. No a supplementi di prezzo per bagagli a mano.

Ryanair e Wizz Air. No a supplementi di prezzo per bagagli a mano.

Ryanair e Wizz Air. Non si inducono in errore i consumatori. Intervento Antitrust.

In data 31.10.2018 l’Antitrust ha disposto in via cautelare la sospensione  della nuova policy per i bagagli a mano delle compagnie low-cost Ryanair e Wizz Air, che sarebbe entrata in vigore oggi, 1 novembre 2018.

In base alla nuova policy sarebbe:

-possibile trasportare gratuitamente solo una piccola borsa, da posizionare esclusivamente nello spazio sottostante i sedili e

-richiedibile un supplemento di prezzo per il bagaglio a mano (come un trolley).

Tuttavia per l’AGCM il supplemento di prezzo è un onere non eventuale e prevedibile per il consumatore che dovrebbe essere ricompreso nella tariffa standard.

Di conseguenza, la richiesta di un supplemento per un elemento essenziale del contratto di trasporto aereo, quale il bagaglio a mano:

-fornisce una falsa rappresentazione del prezzo reale del biglietto e

-vizia il confronto con le tariffe delle altre compagnie, inducendo in errore il consumatore.

Ryanair e Wizz Air devono:

-sospendere provvisoriamente ogni attività diretta a richiedere un supplemento di prezzo – rispetto alla tariffa standard – per il trasporto del “bagaglio a mano grande” e

-mettere gratuitamente a disposizione dei consumatori, a bordo o in stiva, uno spazio equivalente a quello predisposto per il trasporto dei bagagli a mano nell’aeromobile.

Le compagnie aeree dovranno comunicare all’Antitrust entro 5 gg. le misure adottate in ottemperanza a quanto stabilito.

Se ritieni l’articolo di utilità, condividilo con chi ne possa trarre beneficio. Grazie.

Se hai domande, non esitare a contattarmi 00393389703108 – 00352621469821 – email: avvcavalea@gmail.com

 

Condividi: