Avvocato Cavalea > Articoli  > Antitrust  > Ritardi nei pagamenti ed abuso di dipendenza economica.

Ritardi nei pagamenti ed abuso di dipendenza economica.

Ritardi nei pagamenti ed abuso di dipendenza economica.

I ritardi nei pagamenti che implicano un abuso di dipendenza economica implicano l’intervento dell’Antitrust ed una sanzione alla società Hera s.p.a. sanzionata in data 23-11-2016

La Hera s.p.a. 

  • è quotata dal 2003 al mercato telematico azionario di Borsa Italiana ed
  • ha un fatturato realizzato in Italia per l’esercizio 2015 pari a circa 4.643 milioni di euro, di cui quasi 256 milioni di euro nell’attività di distribuzione del gas
  • è una società a capo di un gruppo attivo nei seguenti settori: ambiente; ciclo idrico integrato, produzione, distribuzione e vendita del gas naturale e di energia elettrica.

La società è stata sanzionata in quanto:

  • pagava i fornitori in modo sistematico a 120 giorni invece che entro i 60 previsti dalla legge ed
  • in assenza di una dilazione nei pagamenti concordata fra le parti.

Normalmente le imprese acconsentono ad una dilazione nei termini di pagamento quando vogliono concedere del credito commerciale ai propri clienti.
La sanzione economica ammonta ad euro 800.000,00 euro in quanto:

  • la violazione si è verificata in maniera reiterata e diffusa e
  • la disciplina sui termini di pagamento nell’ambito delle transazioni commerciali intercorse con imprese fornitrici di misuratori di gas era chiara sul punto,
  • la condotta di Hera s.p.a. si è protratta per un periodo di tempo superiore ai 3 anni e mezzo,
  • è entrata in vigore la disciplina relativa alla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali.

La società non si è mai attivata nonostante le varie istanze dei fornitori a provvedere ai pagamenti nei termini di legge, anche tramite le associazioni di categoria.
L’indagine ha avuto origine da una segnalazione della federazione ANIMA, rappresentativa delle imprese che operano nel settore della meccanica.
Le competenze dell’Antitrust si sono estese anche ai casi di abuso di dipendenza economica, in fattispecie di violazione reiterata della disciplina sui termini di pagamento (art. 9, comma 3 bis della legge 18 giugno 1998, n. 192, come modificato dalla legge n. 180/2011).

Pagare puntualmente i propri debiti contribuisce alla realizzazione di un contesto di corretto confronto competitivo tra imprese.

Per altro verso e sempre relativamente ai pagamenti anche la Relazione della Commissione UE sullo stato di attuazione della direttiva 2011/7/UE che disciplina questa materia raccomanda agli Stati membri di garantire centralità alla questione dei ritardi nei pagamenti.

Se ritieni l’articolo di utilità, condividilo con chi ne possa trarre beneficio. Grazie.

Condividi: