Avvocato Cavalea > Sentenze  > Concorrenza sleale  > Corte di Cassazione e Corti Europee  > Ricerca del dipendente del concorrente.

Ricerca del dipendente del concorrente.

Ricerca del dipendente del concorrente.

Anche la ricerca del dipendente del concorrente può essere concorrenza sleale se è fatta con animus nocendi ossia per carpire info sui macchinari o sui processi produttivi.

La Corte di legittimità ha ripetutamente affermato che costituisce concorrenza sleale a norma dell’art. 2598, n. 3, cod. civ.

  • l’assunzione di dipendenti altrui o
  • la ricerca della loro collaborazione

non tanto per la capacità dei medesimi, ma per l’utilizzazione, altrimenti impossibile o vietata, delle conoscenze tecniche usate presso altra impresa concorrente.

Ora tale assunzione ovvero ricerca di collaboratori altrui deve essere compiuta con ‘animus nocendi’.

L’animus nocendi implica la volontà diretta o indiretta di impedire al concorrente di continuare a competere, attesa l’esclusività:

  • di quelle nozioni tecniche e
  • delle relative professionalità

che le rendono praticabili.
In tal modo l’impresa concorrente sleale:

  • a)salta il costo dell’investimento in ricerca ed in esperienza,
  • b)priva il concorrente leale della sua ricerca e della sua esperienza, ed
  • c)altera significativamente la correttezza della competizione (Corte di Cassazione, sentenza n. 9386 del 2012 e Corte di Cassazione, sentenza n. 13424 del 2008).

Nel caso di specie la Corte ha ritenuto scorretto il comportamento di una società che aveva richiesto a dipendenti di un concorrente:

  • l’elenco dei fornitori,
  • delle materie prime,
  • i codici,
  • i prezzi,
  • le schede tecniche delle materie prime,
  • i dati di ph e brix dei preparati,
  • informazioni sui macchinari usati e
  • informazioni sui processi produttivi e sui campioni di prodotto del concorrente.

(Corte di Cassazione, sezione 1 civile, sentenza n. 1100 pubblicata il 20-01-2014, presidente G.Salmè).

Se ritieni l’articolo di utilità, condividilo con chi ne possa trarre beneficio. Grazie.

Condividi: