Avvocato Cavalea > Altro  > progetto FALSTAFF – domanda di intervento dell’Autorità Doganale

progetto FALSTAFF – domanda di intervento dell’Autorità Doganale

L’istanza all’Autorità Doganale per la tutela di un proprio diritto di proprietà intellettuale può essere presentata da:

-il titolare del diritto (per esempio chi ha registrato il marchio o il titolare del brevetto),

-l’utilizzatore della merce (cioè chi esercita legittimamente il diritto in base ad un accordo o ad un contratto con il titolare del diritto),

-il rappresentante del titolare o dell’utilizzatore (un avvocato o un altro professionista).

L’istanza è gratuita e può essere presentata all’Autorità Doganale semplicemnte anche compilando un modello già prestampato (allegato al Regolamento Ce n. 1891/2004).

Nella domanda dovranno essere inseriti:

1) i dati del richiedente,

2) i dati e le foto del bene da tutelare nonchè l’iter doganale (l’ingresso, l’uscita, l’imballaggio, l’origine…),

3) tutti gli elementi e le informazioni utili all’Autorità Doganale se il richiedente ritiene sia stata commessa una contraffazione (una frode) a proprio danno.

L’Autorità Doganale, può, se vi è il sospetto di contraffazione:

a) sospendere lo svincolo,

b) procedere al blocco delle merci,

avvisando il titolare del diritto.

 

Condividi: