Avvocato Cavalea > Articoli  > Antitrust  > Poteri degli ispettori antitrust.

Poteri degli ispettori antitrust.

Poteri degli ispettori antitrust.

I poteri degli ispettori antitrust durante un’ispezione in azienda sono molto pervasivi. 

Infatti gli ispettori antitrust  in sede di accertamento possono:

  • a)controllare i libri dell’azienda ed ogni altro documento utile su qualsiasi forma di supporto sia,
  • b)accedere a tutti i locali della società ivi compresi capannoni, terreni o mezzi,
  • c)richiedere fotocopie della documentazione controllata,
  • d)apporre i sigilli a libri, documentazione aziendale ed anche a locali per tutta la durata dell’accertamento,
  • e)chiedere informazioni e spiegazioni su fatti, circostanze o documenti relativi all’oggetto ed allo scopo dell’accertamento e verbalizzare le risposte.

Se l’accertamento viene svolto presso altra sede dell’impresa, non indicato nel mandato, è necessaria una nuova notifica del provvedimento che dispone l’ispezione anche nella sede diversa. Tuttavia, nella maggior parte dei casi sono già indicate tutte le sedi aziendali da ispezionare.
Non sono ammesse ispezioni presso il domicilio:

  • dell’amministratore,
  • dei direttori e
  • del personale dell’impresa

salvo il caso in cui vi sia una preventiva autorizzazione da parte dell’Autorità Giudiziaria nazionale.
Analoghi poteri hanno gli ispettori della Commissione Europea, la cui decisione di effettuare un accertamento anche nel domicilio delle persone fisiche sopra indicate deve essere adottata previa:

  • a) consultazione dell’AGCM e
  • b) autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria nazionale.

Se ritieni questo articolo di utilità, condividilo con chiunque ne possa trarre beneficio. Grazie.

Condividi: