Avvocato Cavalea > Sentenze  > Concorrenza sleale  > Corte di Cassazione e Corti Europee  > Padre del socio e concorrenza sleale.

Padre del socio e concorrenza sleale.

Padre del socio e concorrenza sleale.

Anche il padre del socio può fare concorrenza sleale per avvantaggiare suo figlio o l’imprenditore presso il quale lavora il figlio.

E’ un principio ormai pacifico nella giurisprudenza quello per il quale la concorrenza sleale deve ritenersi fattispecie tipicamente riconducibile ai soggetti del mercato in concorrenza.
La concorrenza sleale non può configurarsi qualora non sussista il cosiddetto rapporto di concorrenzialità.
Tuttavia non si può escludere la sussistenza di un atto di concorrenza sleale nel caso in cui un tale atto sia posto in essere da colui il quale, un terzo, si trovi con il soggetto avvantaggiato in una particolare relazione.

In cosa consiste la particolare relazione? Per particolare relazione si intende che l’attività messa in atto da un terzo sia stata oggettivamente svolta nell’interesse dell’imprenditore.
A detto fine non occorre che sia stato stipulato con questi un accordo. E’ sufficiente il dato oggettivo consistente nell’esistenza di una relazione di interessi tra:

  • autore dell’atto ed
  • imprenditore avvantaggiato.

Si vedano: Corte di Cassazione, sentenza n.13071/03, Corte di Cassazione, sentenza 17459/2007; Corte di Cassazione, sentenza n. 6117/2006).
La Corte di legittimità ha riconosciuto, nel caso affrontato, la condotta contraffattoria imputabile sia al concorrente scorretto sia al terzo interposto che era all’epoca:

  • responsabile del settore manutenzione e
  • responsabile sviluppo di macchinari della società concorrente,
  • padre del socio accomandatario della medesima società concorrente e

quindi perseguiva gli interessi della società di cui il figlio era compartecipe.

(Corte di Cassazione, sezione 1 civile, sentenza n.4739 pubblicata il 23-03-2012, presidente D. Plenteda).

Se ritieni che l’articolo sia di utilità, condividilo con chi pensi possa trarne beneficio. Grazie.

Condividi: