Avvocato Cavalea > Altro  > Opere d’arte figurativa – diritto di seguito – SIAE

Opere d’arte figurativa – diritto di seguito – SIAE

Tale diritto tutela l’artista, perchè nel caso in cui venda la sua opera si "spoglia" dei diritti di utilizzazione della medesima. Tuttavia, quest’ultima, nel tempo potrebbe aumentare notevolmente di valore.

Così la legge stabilisce che ad ogni vendita cd. commerciale dell’opera d’arte (avvenuta tramite gallerie d’asta, case d’asta, commercianti di opere d’arte) l’acquirente paghi una percentuale in base al prezzo d’asta.

Tale percentuale che si chiama compenso è incassato dalla SIAE, che provvede a ripartirla agli aventi diritto (che spesso sono gli eredi degli artisti). Tali percentuali e quindi le somme da incassare possono essere anche molto alte.

La SIAE pubblica annualmente l’elenco degli aventi diritto alla riscossione (v. il sito istituzionale della SIAE ovvero la Gazzetta Ufficiale del 30 Aprile 2010).

Nel caso in cui alcuno reclami le somme, queste vengono incamerate dall’ENAP che è l’ente di previdenza di scrittori, musicisti, pittori, scultori e autori drammatici.