Avvocato Cavalea > Sentenze  > Opera letteraria – raccolta di sms – banche dati

Opera letteraria – raccolta di sms – banche dati

Una raccolta di sms scelti appositamente da un autore (ed a lui pervenuti da amici e conoscenti) possiede il requisito della creatività e può costituire un’opera letteraria, ma non appartiene alla categoria delle banche dati (cui fanno riferimento gli articoli 1, comma 2 e 2 comma 9 della legge sul diritto d’autore).

La giurisprudenza è ormai pacifica nel considerare un’opera dell’ingegno come proteggibile se sussista un "atto creativo" seppur minimo suscettibile di estrinsecazione nel mondo esteriore. Quindi anche se consista in idee e nozioni semplici comprese nel patrimonio intellettuale di persone aventi esperienza nella materia.

(Caso relativo a 1500 sms di contenuto umoristico disposti in maniera del tutto personale dall’autore).

(Tribunale di Bologna, sezione specializzata in materia di proprietà industriale ed intellettuale, provv. del 10-08-2011, Pres. Colonna)

Condividi: