Avvocato Cavalea > Altro  > Marchio comunitario – utilizzo di parola chiave nei motori di ricerca (sent.)

Marchio comunitario – utilizzo di parola chiave nei motori di ricerca (sent.)

Il titolare di un marchio che gode di notorietà:

 

1) può vietare ad un concorrente l’utilizzo di una parola chiave corrispondente al proprio marchio per farsi pubblicità nei motori di ricerca su internet.

Ciò se il concorrente, che non ha ottenuto il consenso del titolare del marchio: a) trae indebitamente vantaggio dal carattere distintivo del marchio o dalla sua notorietà ovvero, b) arrechi pregiudizio, tramite la pubblicità, al carattere distintivo od alla notorietà del marchio.

Viceversa:

2) non può vietare annunci pubblicitari che partono da parole chiave che corrispondono al proprio marchio, ma che non offrono una semplice imitazione dei prodotti e dei servizi del titolare ma una alternativa ai prodotti o ai servizi del titolare del marchio originario.

In questo secondo caso l’annuncio pubblicitario non pregiudica il carattere distintivo o la notorietà del marchio.

 

(Corte di Giustizia del Lussemburgo, Sez. I, sentenza n. C-323/09 del 22-09-2011)