Avvocato Cavalea > Sentenze  > Concorrenza sleale  > Tribunali e Corti d’appello  > Il parassita e la concorrenza parassitaria.

Il parassita e la concorrenza parassitaria.

Il parassita e la concorrenza parassitaria.

Ricorre l’ipotesi della “concorrenza sleale parassitaria” ai sensi dell’art. 2598 n. 3 c.c. quando l’imitatore:

  • si ponga sulla scia del concorrente in modo sistematico e continuativo,
  • sfrutti la creatività e
  • si avvale delle idee e
  • dei mezzi di ricerca e finanziari altrui.

La “concorrenza parassitaria” si realizza in una pluralità di atti che pur isolatamente leciti, ma valutati nel loro insieme, costituiscono un illecito.
Ciò perchè concretizzano una forma di imitazione delle iniziative del concorrente, che sfrutta in maniera sistematica:

  • il lavoro e la creatività altrui.

Tali atti possono concretamente manifestarsi:

  1. sia attraverso un’attività che in un unico momento imiti tutte le iniziative del concorrente (concorrenza parassitaria di tipo sincronico),
  2. sia attraverso la successione nel tempo di singoli atti imitativi (concorrenza parassitaria di tipo diacronico).

Si veda sul punto la sentenza n. 13423 del 2004 della Corte di Cassazione.

Tale concotta si pone obbiettivamente in contrasto con i principi e le regole di correttezza professionale cui deve informarsi l’attività imprenditoriale.
Nella causa affrontata dal Tribunale meneghino il concorrente leale è riuscito a far:

  • inibire la produzione, l’esportazione e la commercializzazione di capi d’abbigliamento e di ogni altro prodotto recante il suo marchio registrato
  • inibire anche al concorrente sleale l’utilizzo del suo domain name ed
  • a far ritirare dal commercio non solo i prodotti recanti il marchio registrato ma anche tutti i materiali promozionali e pubblicitari.

(Tribunale di Milano, sezione specializzata in materia di impresa -A- ordinanza del 20.04.2017 nel procedimento n. 6752/2017, Presidente C. Marangoni)

Se ritieni l’articolo di utilità, condividilo con chi ritieni ne possa trarre beneficio. Grazie.

Condividi: