Avvocato Cavalea > Altro  > L’immissione in libera pratica

L’immissione in libera pratica

Se le merci arrivate alla dogana vengono immesse "in libera pratica" si devono:

1) pagare i dazi, e

2) si è soggetti all’applicazione delle misure di politica commerciale nonchè a

3) tutte le altre formalità doganali per le merci provenienti da paesi extra-UE e destinate al mercato europeo.

Quindi prodotti e beni provenienti da paesi terzi potranno liberamente circolare all’interno del territorio dell’ Unione Europea solo se:

1) si sono pagati i diritti e le tasse ad effetto equivalente,

2) si sono effettuati gli adempimenti amministrativo-burocratici,

3) non si è già beneficiato di un totale o parziale rimborso di tali diritti.

Successivamente le merci non comunitarie acquisiscono lo status doganale di merci comunitarie.

(Riferimenti normativi: art. 129 Reg. CE 23-04-2008, n. 450/2008).

Condividi: