Avvocato Cavalea > Articoli  > Antitrust  > Le intese proibite ed il boicottaggio.

Le intese proibite ed il boicottaggio.

Le intese proibite ed il boicottaggio.

Quali sono le intese proibite fra le imprese per il diritto antitrust? Cosa è il boicottaggio commerciale?

Sono proibite dal diritto antitrust anche le cosiddette intese ‘non belligeranti’.

Le intese non belligeranti sono quelle intese relative:

  • alla ripartizione della clientela ed
  • alla ripartizione dei mercati

al fine di massimizzare i propri profitti.
Più nel particolare sono proibite dal diritto antitrust le intese che hanno ad oggetto diretto od indiretto:

  • 1)la ripartizione delle fonti di approvvigionamento che hanno come effetto quello di escludere di rifornirsi da un certo fornitore,
  • 2)la ripartizione dei prodotti da immettere sul mercato. Per esempio è vietato accordarsi per vendere un prodotti in mercati differneti o ritardarne l’immissione sul mercato,
    3)la ripartizione dei mercati ovverosia la condotta di accordarsi per non vendere in un determinato territorio.

Sono altresì vietati per il diritto antitrust anche gli accordi di boicottaggio.

Questi ultimi mirano a:

  • rifiutarsi ovvero ad 
  • interrompere immotivvatamente le relazioni commerciali di acquisito o di vendita  per esempio con un determinato fornitore.

E’ infatti vietato accordarsi fra imprese per non acquistare più da un medesimo fornitore al fine:

  1. di controllare la domanda o
  2. di eliminarlo dal mercato.
Condividi: