Avvocato Cavalea > Articoli  > Antitrust  > La nuova direttiva 2014/104/UE e le prove

La nuova direttiva 2014/104/UE e le prove

La nuova direttiva 2014/104/UE ed il sistema probatorio. Un aiuto ai danneggiati per facilitare le richiesta di danni.

Infatti la nuova direttiva 2014/104/UE in tema di risarcimento del danno da illecito antitrust vuole garantire una piena tutela del risarcimento del danno. Per cui consente al danneggiato (persona fisica o giuridica) un

  • effettivo ed
  • efficace

accesso alle informazioni probatorie. Cosa vuol dire? In queste cause di risarcimento del danno c’è un forte squilibrio fra:

  • la parte danneggiata dalla violazione e
  • l’impresa o le imprese che hanno commesso l’illecito concorrenziale.

Accertare i fatti è molto difficile e complesso anche perché un fatto:

  • non solo va accertato dal punto di vista storico,
  • ma anche contestualizzato con una analisi economico-giuridica del mercato in quel determinato momento.

Quindi la direttiva permette a chi vuole fare causa di conoscere una serie di informazioni pur con una serie di limitazioni e garanzie:

  • sia per i destinatari dell’ordine del giudice
  • che per i soggetti eventualmente menzionati nell’ordine di esibizione

che sono necessarie per procedere in via giudiziale al fine di facilitare la richiesta di risarcimento del danno.

Chi vuole agire può chiedere al giudice un ordine di esibizione di prove dell’infrazione all’impresa. Un po come avviene nel nostro codice di procedura civile con l’art. 210 c.p.c. con l’ordine di esibizione giudiziale.

Se ritieni l’articolo di utilità, condividilo con chi ne possa trarre beneficio. Grazie.

Se hai domande, non esitare a contattarmi: 0039-3389703108 / 00352-621469821 / email: avvcavalea@gmail.com

Condividi: