Avvocato Cavalea > Articoli  > Antitrust  > Istruttoria dell’Antitrust sui diritti televisivi del campionato di calcio di serie A

Istruttoria dell’Antitrust sui diritti televisivi del campionato di calcio di serie A

L’Antitrust ha aperto un’istruttoria ex art. 14 della legge 287/90 nei confronti di alcune società fra cui: a) Infront Italy, b) Lega nazionale professionisti di serie A, c) Rti-Mediaset e d) Sky Italia.

L’istruttoria ha ad oggetto l’assegnazione dei diritti televisivi per il campionato di calcio del triennio 2015-2018 ed in particolare se si siano accordate per la spartizione dei diritti le società Sky e Mediaset.

Sky è un operatore televisivo, così come  RTI-Mediaset, che offrono servizi di pay-tv ma anche servizi gratuiti.

Infront Italy invece è una società che offre consulenza alla:

1)Lega calcio per commercializzare al meglio i diritti TV e media del campionato di calcio non solo della seria A nonché consulenza

2)di marketing e di sponsorizzazioni ad alcune squadre di calcio della seria A.

La Lega Calcio è un’associazione di natura privata di società di calcio che partecipano al campionato di seria A.

La verifica è volta ad accertare se le società abbiano posto in essere nello specifico un accordo restrittivo della concorrenza violando l’art. 101 comma 1° del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea per condizionare o alterare il risultato della procedura di assegnazione ed eventualmente ad escludere nuovi potenziali concorrenti.

Se cosi fosse si pregiudicherebbe sicuramente il funzionamento del mercato comunitario.

I programmi sportivi come il calcio possono registrare un numero molto elevato di telespettatori e raggiungere un pubblico ben definito che può costituire sicuramente un obbiettivo per inserzionisti pubblicitari. Il calcio è in grado di attirare molta pubblicità come non molti altri tipi di programmi.

Ed è per questo motivo che l’acquisto dei diritti si dovrebbe realizzare grazie ad una vera e propria competizione organizzata dalla Lega nazionale dei professionisti di seria A per il tramite di una gara.

Come sempre l’Antitrust ha inviato per un’ispezione presso le sedi delle società la Guardia di Finanza.

Le società coinvolte hanno diritto di prendere visione della documentazione nonché di essere sentite  

Condividi: