Avvocato Cavalea > Articoli  > Antitrust  > Ispezioni Antitrust. Come comportarsi.

Ispezioni Antitrust. Come comportarsi.

Ispezioni Antitrust. Come comportarsi.

Il responsabile interno dell’azienda per il settore antitrust dovrà immediatamente attivarsi in caso di accesso degli ispettori e dovra’ richiedere agli ispettori dell’Autorità:

  • 1)il tesserino di riconoscimento anche al fine di farne una fotocopia (alcuni ispettori sono un leggermente restii a fornirlo per fotocopiarlo),
  • 2)il provvedimento con cui l’Antitrust ha disposto l’ispezione e la data di inizio delle operazioni al fine di verificare:
  • a) l’oggetto dell’ispezione,
  • b) lo scopo dell’accertamento,
  • c) i mercati interessati all’indagine,
  • d) le sedi dell’impresa oggetto di ispezione,
  • 3)la delibera di avvio dell’istruttoria sulla asserita infrazione antitrust nel caso in cui l’ispezione sia ordinata dall’Antitrust,
  • 4)chiedere agli ispettori di aspettare che arrivi l’avvocato.

Gli ispettori spesso, non attendono, in quando non è obbligatoria l’assistenza del legale. Essi tendono ad entrare immediatamente senza particolari formalità in tutti gli uffici:

  • a)del presidente, dell’amministratore delegato, del direttore generale, del direttore finanziario, del direttore commerciale, delle segretarie e nella stanza degli archivi aziendali,
  • b)al fine di controllare:
  • 1) le comunicazioni telefoniche,
  • 2) le mail della azienda e
  • c)sospendere i contatti con l’esterno,
  • d) sigillare gli archivi.

Se ritieni che questo articolo sia di utilità, condividilo con chiunque ritieni possa trarne beneficio. Grazie.

Condividi: