Avvocato Cavalea > Articoli  > Antitrust  > Ispezione antitrust: altre sanzioni per comportamenti irregolari.

Ispezione antitrust: altre sanzioni per comportamenti irregolari.

Ispezione antitrust: altre sanzioni in caso di comportamenti irregolari durante l’accesso dei funzionari.

Se una società soggetta ad ispezione antitrust pone in essere una serie di comportamenti volti:

  • a ritardare ovvero
  • ad ostacolare

l’attività di accertamento degli ispettori antitrust può subire una serie ulteriori sanzioni. Tali sanzioni sono di tipo economico e molto rilevanti.
Inoltre il comportamento della medesima società può essere valutato anche come circostanza aggravante ai fini del calcolo della sanzione che l’Antitrust applicherà nel caso in cui accerti l’infrazione. Le sanzioni possono essere:

  • 1)fino a 25.000,00 euro se l’impresa omette o rifiuta: a) di fornire informazioni o b) di esibire documenti senza giustificato motivo,
  • 2)fino a 50.000,00 euro se fornisce informazioni o esibisce documenti mendaci (non veritieri, falsi) in relazione a presunte violazioni antitrust,
  • 3)da 2.000,00 euro a 20.000,00 euro se rifiuta di sottoporsi all’ispezione senza giustificato motivo,
  • 4)da 4.000,00 euro ad euro 40.000,00 se fornisce informazioni o esibisce documenti mendaci (non veritieri, falsi) in relazione a presunte violazioni sulla normativa del consumo e della pubblicità comparativa illecita o ingannevole,
  • 5)fino all’1% del fatturato totale realizzato durante l’esercizio precedente quanto:
  • a)intenzionalmente o per negligenza non presenta durante l’ispezione, libri o altri documenti richiesti connessi all’azienda, o rifiuta di sottoporsi agli accertamenti ordinari,
  • b)fornisce risposte inesatte o fuorvianti a seguito di domanda ovvero non rettifica entro il termine stabilito una risposta inesatta, incompleta o fuorviante data da un membro del personale,
    c)fornisce o rifiuta di fornire una risposta completa su fatti inerenti all’oggetto ed allo scopo degli accertamenti ispettivi,
    d)quando infrange i sigilli apposti dagli ispettori in relazione ai procedimenti istruttori avviati dalla Commissione Europea per presunte infrazioni alle normative antitrust,
    6)una penalità di mora fino al 5% del fatturato medio giornaliero realizzato durante l’esercizio sociale precedente per ogni giorno di ritardo a decorrere dalla data fissata nella decisione quando:
  • a) l’impresa rifiuta o
  • b) ritarda a sottoporsi agli accertamenti ispettivi in relazione a procedimenti istruttori avviati dalla Commissione Europea per presunte infrazioni alle normative antitrust.

Se ritieni l’articolo di utilità, condividilo con chi ne possa trarre beneficio. Grazie.

Condividi: