Avvocato Cavalea > Sentenze  > Concorrenza sleale  > Tribunali e Corti d’appello  > Informazioni riservate di una ditta concorrente.

Informazioni riservate di una ditta concorrente.

Informazioni riservate di una ditta concorrente.

Non possono essere utilizzate informazioni riservate di una ditta concorrente al fine di produrre gli stessi beni e commercializzarli.

Una società aveva:

  • sfruttato dati tecnici riservati e
  • copiato integralmente gli aspetti esteriori e tecnici dei macchinari della concorrente

per realizzare rapidamente gli stessi prodotti senza perdere tempo, energie e senza investire. .
Nel caso il Tribunale di Torino in sede cautelare ha accertato che sono state poste in essere condotte concorrenzialmente illecite e anche parassitarie (in senso lato) che ricadono nell’art. 2958 n. 3 c.c.
Non è invece stata considerata sussistente anche la condotta di appropriazione di pregi che è la fattispecie prevista dal n. 2 dell’art. 2598 c.c.
Infatti quest’ultima concerne esclusivamente l’autoattribuzione, in una comunicazione destinata a terzi, di caratteristiche:

  • dell’impresa o
  • dei prodotti considerati positivi dal destinatario.

Quindi a fronte della condotta di utilizzo di informazioni riservate carpite da un dipendente ed utilizzate per riprodurre macchinari è stata inibita la produzione, la commercializzazione e la vendita dei macchinari oggetto di giudizio.
Cio’ anche a cagione della suscettibilità di una condotta di tal genere:

  • a sviare ulteriore clientela e
  • determinare danni economici di difficile quantificazione.

(Tribunale di Torino, sezione prima civile, Tribunale delle imprese, ordinanza del 17.07.2014, Giudice delegato G. Ratti)