Avvocato Cavalea > Articoli  > Concorrenza sleale  > Il rapporto di concorrenza

Il rapporto di concorrenza

Il rapporto di concorrenza è il primo presupposto senza il quale non si possono applicare le norme sulla concorrenza.

Il soggetto attivo della concorrenza, cioè colui che compie l’atto di concorrenza ed il soggetto passivo, ovverosia chi subisce l’atto di concorrenza, devono trovarsi in rapporto di concorrenza l’uno con l’altro.

Sussiste il rapporto concorrenziale quando due o più imprenditori:

a)offrono nello stesso ambito di mercato, alla medesima clientela gli stessi beni e servizi (o si offrano di soddisfare gli stessi bisogni o bisogni simili) ovvero

b)anche nel caso in cui un imprenditore offra solo beni e l’altro servizi purchè l’attività dell’uno incida, anche potenzialmente, sulla clientela dell’altro.

La giurisprudenza è consolidata sul punto.

 

Condividi: