Avvocato Cavalea > Articoli  > Antitrust  > Il mercato concorrenziale. I vantaggi.

Il mercato concorrenziale. I vantaggi.

Il mercato concorrenziale. I vantaggi.

Un mercato può definirsi concorrenziale quando:

  1. i venditori ed i compratori sono cosi numerosi che nessuno di essi, con il proprio comportamento, possa incidere in maniera significativa sui prezzi dei beni e servizi scambiati, ovvero
  2. tutti gli operatori (chiunque essi siano) abbiano pieno accesso a tutte le informazioni rilevanti per un’attività, o
  3. non esistano barriere all’accesso nel mercato di riferimento dell’impresa.

Il sistema di libera concorrenza offre due tipi di vantaggi. Quelli economici e quelli non economici.
I vantaggi economici sono:

  • a) il sistema economico nel suo complesso è più efficiente,
  • b) il sistema è più conveniente per il consumatore,
  • c) vi è una maggior possibilità di scelta di beni e servizi,
  • d) i prezzi tendono ad abbassarsi (pensiamo alle tariffe telefoniche o ai biglietti aerei),
  • e) la competizione fra produttori ed i fornitori è uno stimolo al progresso tecnico che equivale ad un ulteriore vantaggio per i consumatori.

I vantaggi non economici sono:

  • a) il rispetto dei valori della diversità e della molteplicità  (ogni imprenditore con le proprie caratteristiche e peculiarità entra nel mercato),
  • b) garanzia di libero accesso da parte di tutti colori che vogliano intraprendere un’attività e proporsi sul mercato,
  • c) opportunità molteplici per tutti,
  • d) viene impedito che un potere economico si concentri nelle mani di pochi players del mercato con il rischio di trasformarsi in potere politico (o con una capacità di influenzare oltremodo la politica),
  • e) tale sistema economico appare essere quello più stabile (almeno ad oggi) e quello che ha portato il maggior benessere socio-economico.