Avvocato Cavalea > Altro  > Il deposito doganale

Il deposito doganale

Merci non comunitarie importate possono essere immagazzinate in appositi spazi all’interno del territorio doganale della Comunità senza essere soggette al pagamento di dazi ed oneri vari.

Il deposito doganale può essere utilizzato, per esempio, quando non è nota la destinazione delle merci al momento dell’importazione.

Il deposito, che rientra tra i regimi doganali economici, è subordinato ad una autorizzazione che viene rilasciata dall’autorità doganale. E tale autorizzazione è concessa solo:

1) a persone che possano offrire garanzie per lo svolgimento ordinario delle operazioni, e se

2) le autorità doganali possano sorvegliare e controllare il regime senza oneri amministrativi sproporzionati rispetto alle necessità economiche del regime.

(Articoli di riferimento: 136 e 148 c.d.c.)