Avvocato Cavalea > Articoli  > Concorrenza sleale  > ex dipendenti – utilizzo di informazioni – storno di clientela

ex dipendenti – utilizzo di informazioni – storno di clientela

Il semplice trasferimento di collaboratori da un’impresa ad un’altra non configura un illegittimo trasferimento e quindi un comportamento sleale anche se i collaboratori assumono nella nuova azienda la veste di imprenditori.

Sono necessarie, come più volte specificato, ulteriori condotte da parte degli ex-dipendenti (o della nuova impresa che li assume) per qualificare un trasferimento di collaboratori come storno illegittimo.

Nel caso affrontato dalla Corte di Cassazione, ex dipendenti si erano avvalsi di informazioni sia tecniche che commerciali (per esempio files elettronici contenenti dati sensibili, elenco dei clienti custoditi in un archivio) costituenti il know-how della azienda cosiddetta “abbandonata”.

I quattro ex-dipendenti avevano utilizzato il know-how aziendale a danno della propria ex azienda ed avevano stornato molti dei clienti che erano direttamente conosciuti da loro stessi violando fra l’altro anche i doveri di lealtà e fedeltà mentre erano ancora alle dipendenze della propria azienda.

Vieppiù che la nuova impresa si riforniva per i materiali anche dagli stessi fornitori dell’impresa danneggiata presentati proprio dagli ex-collaboratori di quest’ultima.

(Corte di Cassazione, sezione 1° civile, sentenza n.7927 pubblicata il 18-05-2012, Presidente Vitrone Ugo)