Avvocato Cavalea > Altro  > Etichettatura – prodotti che non possono utilizzare la stampigliatura Made in Italy

Etichettatura – prodotti che non possono utilizzare la stampigliatura Made in Italy

Tutti i prodotti (tessili, pelletteria e calzaturieri) indicati nell’articolo 1, comma 10 della legge 08-04-2010, n.55 che non possono fregiarsi dell’indicazione "Made in Italy" devono recare l’etichettatura con indicazione dello Stato di provenienza, nel rispetto della normativa comunitaria.

Tuttavia la legislazione comunitaria non prevede alcun onere di etichettatura obbligatoria di origine. L’unico onere in tal senso è quello previsto dalla nostra normativa, all’art. 6 del codice del consumo, la cui applicazione, però, è stata rinviata in attesa della nuova normativa comunitaria.

Quindi potrebbe essere sufficiente indicare sulle merci che:

1) sono state importate in Italia o

2) prodotte fuori dal nostro paese.

(Riferimenti normativi: art. 4 l. 23/12/2003, n.350; D.l. 135/2009; L. n. 51/2006)

Condividi: