Avvocato Cavalea > Altro  > Designer e contratti

Designer e contratti

Il design è il frutto dell’opera dell’ingegno di carattere creativo di uno o diversi autori.

I designers possono operare:

1) individualmente e "per conto proprio": per esempio utilizzando la forma giuridica di un’impresa individuale o costituendo una società di persone o di capitali.

In questo caso tutti i diritti sul design appartengono a lui.

2) alle dipendenze: cioè con un contratto di lavoro subordinato. Il designer dovrà eseguire le proprie mansioni (per le quali viene retribuito) oppure dovrà dare esecuzione alle istruzioni impartite dal datore di lavoro.

Qui il diritto sul disegno appartiene al datore di lavoro senza che sia necessario un contratto particolare ovvero un altro atto di trasferimento fra i medesimi. Ciò a meno che:

a-nel contratto di lavoro sottoscritto il datore di lavoro ed il designer si siano accordati diversamente, o

b-vi sia una diversa disciplina prevista dalla legislazione nazionale applicabile fra loro.

3) su commissione: in questo caso i diritti sul disegno appartengono all’autore salvo vengano trasferiti per contratto al committente (Corte di Giustizia del Lussemburgo).