Avvocato Cavalea > Altro  > Creazioni pubblicitarie – tutelabilità – avvisi di protezione

Creazioni pubblicitarie – tutelabilità – avvisi di protezione

Ai fini della tutela delle creazioni pubblicitarie, gli annunci isolati utilizzati come anticipazione e a protezione di una campagna debbono essere depositati e pubblicati come stabilito dall’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria, secondo le modalità stabilite dal Regolamento. I depositi in vigore sono consultabili presso la sede dell’Istituto e riportati, a titolo informativo, nel sito internet dello stesso.

La protezione ha efficacia per un periodo di

-12 mesi per gli annunci stampa, e di

-18 mesi per gli annunci audiovisivi

a far tempo dalla data di pubblicazione.

Funzione della norma è quella di tutelare le creazioni pubblicitarie.

Normalmente la pubblicazione avviene sul quotidiano economico "Italia Oggi" in dimensione di almeno due moduli e deve contenere gli elementi essenziali della creazione pubblicitaria di cui si chiede la protezione.

L’annuncio deve comunque anche indicare la dicitura "Deposito presso l’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria". Ciascun annuncio può riguardare un solo messaggio per un solo prodotto.

Il deposito deve:

– avvenire entro 7 giorni dall’avvenuta pubblicazione ed

– essere accompagnato dal pagamento dei diritti di segreteria (440,00 euro per gli annunci stampa e 680,00 euro per gli annunci audiovisivi oltre iva).

Successivamente l’Istituto rilascia il certificato di deposito che è elemento costitutivo della protezione.

Mentre oggetto della protezione è: la creazione pubblicitaria depositata tutelata ai sensi dell’art. 13 del cod. di autodis. pubbl.

Chiunque deve astenersi dall’utilizzare il messaggio protetto o imitarne aspetti creativi  e ideativi nella propria pubblicità anche relativa a prodotti non concorrenti, in via:

1) temporanea e provvisoria, per il tempo indicato dalla presente norma (art. 44 cod. autod. pubblic.), ovvero in via

2) definitiva se la creazone sfoci in una vera e propria campagna ai sensi dell’art. 13 del cod. autod. pubblic.

Ovviamente per godere della tutela la campagna pubblicitaria dovrà aver i requisiti dell’originalità e della novità.

La genericità della descrizione del deposito cd. "pre-emption" limita la tutela della creazione pubblicitaria.

(Normativa di riferimento: articoli 13 e 44 del Codice di autodisciplina pubblicitaria).

Condividi: