Avvocato Cavalea > Sentenze  > Contratto di edizione – cedibilità

Contratto di edizione – cedibilità

L’attività editoriale si distingue in:

-un’attività intellettuale: consiste nell’acquisire il diritto d’autore e nel trasfondere l’opera nel supporto elettronico, cartaceo o informatico per venderlo al pubblico, ed

-un’attività cd. materiale: implicante l’attuazione pratica e concreta del progetto dell’editore.

Il contratto di edizione può anche essere ceduto.

Un casa editrice:

-può concludere un contratto con altro editore acquistando il diritto di riprodurre, distribuire e commercializzare l’opera secondo un piano editoriale concordato con il cedente, e

-può determinare nel contratto anche la facoltà di stabilire le modalità ed i tempi della commercializzazione.

Mentre il cedente ed il cessionario, in relazione alle cd. "vendite successive" dell’opera, sono solidalmente obbligati ad onorare quanto è stato stabilito nel contratto originario.

(Corte di appello di Milano, sezione specializzata in materia di proprietà industriale ed intellettuale, sentenza del 06-12-11)