Avvocato Cavalea > Articoli  > Concorrenza sleale  > Concorrenza sleale – know how – storno di dipendenti – onere della prova (sent)

Concorrenza sleale – know how – storno di dipendenti – onere della prova (sent)

 

Concorrenza sleale – know how – storno di dipendenti – onere della prova (sent)

 

Anche nel caso in cui una società:

-sia titolare di un complesso di informazioni aziendali e di esperienze tecnico-industriali tutelabili ai sensi degli artt. 98 e 99 del codice della proprietà industriale, ed

-il lavoratore della medesima società, che era a conoscenza del suindicato know-how, venga assunto da un’azienda concorrente,

la società attrice deve provare:

 

1)che il lavoratore abbia confidato ovvero diffuso le informazioni di cui era a conoscenza,

2)che il concorrente si è avvantaggiato in modo specifico e non genericamente delle conoscenze apportate dal lavoratore,

3)che il concorrente ha avuto un vantaggio particolare grazie all’apporto del lavoratore le cui conoscenze tecniche sono maturare presso altra azienda concorrente operante nello stesso settore,

4)l’animus nocendi (cioè l’intenzione di arrecare solo un danno all’impresa concorrente.

L’intenzione di arrecare danno all’impresa concorrente non sussiste nel caso in cui un’impresa assume un dipendente perché è consapevole del suo elevato livello di conoscenze.

Le regole della libera concorrenza consentono ad un’impresa di scegliere sul mercato i propri collaboratori che abbiano le migliori conoscenze e le più approfondite esperienze in un settore specifico.

 

(Corte di Cassazione, Sezione I, sentenza n. 23045  del 30-10-2009)