Avvocato Cavalea > Sentenze  > Concorrenza sleale  > Corte di Cassazione e Corti Europee  > Concorrenza fra imprenditori nel settore delle maniglie.

Concorrenza fra imprenditori nel settore delle maniglie.

Concorrenza fra imprenditori. 

Sussiste un rapporto di concorrenza fra imprenditori che si rivolgono entrambi alla clientela presente nel settore delle maniglie per mobili.

Ciò anche nel caso in cui i due imprenditori con i loro beni e servizi si rivolgano a clientele anche parzialmente coincidenti sussiste sicuramente il presupposto della concorrenza sleale ovverosia il rapporto di concorrenza.

In tema di illecito concorrenziale da imitazione servile ai sensi dell’articolo 2598 n.1 cod. civ. il carattere contraffattorio va accertato riguardo:

  • a) al mercato di riferimento ovvero
  • b) al mercato rilevante.

Si deve stabilire, di volta in volta, nelle singole vicende se gli imprenditori in conflitto offrono prodotti destinati a soddisfare la stessa esigenza di mercato alla medesima clientela (si veda sul punto la Corte di Cassazione n. 3040 del 2005).

La Corte di legittimità ha quindi considerato sussistente il rapporto di concorrenza fra due imprenditori nel settore delle maniglie per mobili di arredamento in quanto si rivolgevano entrambi alla medesima clientela.

Quindi nel caso in cui uno dei due per esempio:

  • copia le maniglie dell’altro oppure
  • viola un marchio del concorrente oppure
  • denigra l’azienda del concorrente o
  • danneggia con propri comportamenti l’azienda altrui

può essere citato per concorrenza sleale se i prodotti sono rivolti alla medesima clientela.

(Corte di Cassazione, sezione 1° civile, sentenza n. 621 pubblicata il 11-01-2013, presidente C. Carnevale).

Condividi: