Avvocato Cavalea > Sentenze

Norme amministrative e concorrenza sleale.

Norme amministrative e concorrenza sleale. La sola violazione di norme amministrative non implica necessariamente il compimento di un atto di concorrenza sleale ai sensi dell’art. 2598 n.3 c.c. attesa la moltitudine di norme che incidono sullo svolgimento dell’attività imprenditoriale. Quindi occorre distinguere: 1)norme che sono rivolte  a porre...

La concorrenza sleale per imitazione servile.

Concorrenza sleale per imitazione servile dei prodotti altrui. L'onere della prova. Per la configurabilità della concorrenza sleale da imitazione servile di beni altrui è necessaria: l’originalità del prodotto e la capacità distintiva. Essi integrano entrambi fatti costitutivi della imitazione servile di un prodotto. Tali due requisiti sono necessari non in...

Illecito concorrenziale confusorio.

Illecito concorrenziale confusorio. La capacità distintiva del prodotto cioè l’idoneità a distinguere i prodotti di un determinato imprenditore da quelli analoghi di altro è elemento essenziale per la configurazione dell’illecito concorrenziale confusorio ai sensi dell’art. 2598 n.1 c.c. La capacità distintiva non può essere acquisita per il...

Prescrizione e normativa antitrust.

Prescrizione e normativa antitrust. Da quando inizia a decorrere la prescrizione in materia di antitrust e quale è il Tribunale competente per richiedere il risarcimento dei danni in caso di illecito antitrust? Appartengo alla giurisdizione del Giudice ordinario ed in particolare alla sezione specializzata in materia d’impresa...

Prodotti confondibili e la concorrenza sleale.

Prodotti confondibili e la concorrenza sleale. L’interesse tutelato, nell’ ipotesi di cui all’ art. 2598 n. 1 c.c., che pone il divieto specifico di atti confusori inerenti i nomi e segni distintivi o i prodotti, è quello: -dell’imprenditore all’ identità commerciale, oltre -al correlativo interesse dei consumatori contro...