Avvocato Cavalea > Articoli  > Antitrust

La libertà di entrare in un mercato concorrenziale.

La libertà di entrare in un mercato concorrenziale. Un reale mercato concorrenziale può esserci solo in condizioni di vera libertà ovverosia quando: 1)ogni operatore deve poter essere libero di acquistare o vendere le quantità di prodotti che desidera, 2)ogni soggetto economico deve poter entrare in qualsiasi momento nel...

Il mercato concorrenziale. I vantaggi.

Il mercato concorrenziale. I vantaggi. Un mercato può definirsi concorrenziale quando: i venditori ed i compratori sono cosi numerosi che nessuno di essi, con il proprio comportamento, possa incidere in maniera significativa sui prezzi dei beni e servizi scambiati, ovvero tutti gli operatori (chiunque essi siano) abbiano pieno...

AGCM e tutela della concorrenza.

AGCM e tutela della concorrenza. Se le imprese italiane o straniere che operino nel mercato italiano, anzichè competere fra loro: si mettono d’accordo e coordinano i loro comportamenti sul mercato restringono la concorrenza causando dei danni non solo ai consumatori ma anche  agli altri concorrenti. L’Autorità di controllo della concorrenza...

I poteri delle autorità di controllo della concorrenza.

I poteri delle autorità di controllo della concorrenza. L’AGCM (o autorità garante della concorrenza e del mercato) è l’autorità preposta al controllo del rispetto della normativa antitrust nel mercato nazionale. La Commissione Europea è invece l’autorità preposta al controllo della normativa antitrust nel mercato comune dell’Unione Europea.La...

La concorrenza ed il mercato nella Costituzione.

La concorrenza ed il mercato nella Costituzione. Breve evoluzione. La nostra normativa sulla concorrenza trova il suo fondamento nell’attuazione dell’art. 41 della Cost. il quale tutela e garantisce il diritto di iniziativa economica. Vi è quindi un solido legame fra: a) libertà di iniziativa economica, b) mercato e c)...

La tassazione del patto di non concorrenza.

La tassazione del patto di non concorrenza. Spesso capita che una impresa faccia sottoscrivere al prestatore di lavoro subordinato un apposito patto di non concorrenza. Esso viene tenuto distinto dal contratto di lavoro subordinato ed è sottoscritto separatamente. Il datore di lavoro riconosce una specifica somma al lavoratore...

Autorità garante della concorrenza. L’istruttoria.

Cosa succede se l’Autorità garante della concorrenza riceve una denuncia relativamente a condotte che possono pregiudicare la concorrenza? Il caso viene assegnato alla direzione interna competente per la materia della denuncia. La direzione si occupa di una prima indagine preliminare e successivamente propone all’Autorità di: avviare un’istruttoria o non...

Nuove linee guida compliance antitrust.

Nuove linee guida compliance antitrust. L’AGCM il giorno 25.09.2018 ha emanato le nuove linee guida sulla compliance antitrust. Le nuove regole di compliance antitrust servono alle imprese per avere degli orientamenti su: la definizione del contenuto del programma di compliance, la richiesta di valutazione del programma ai fini...

Imprese nazionali favorite dall’Antitrust?

Imprese nazionali favorite dall'Antitrust? Il diritto antitrust deve garantire un identico trattamento a tutte le imprese di qualunque nazionalità siano. Tuttavia spesso, nella prassi, si riscontrano più preoccupazioni cd. 'protezionistiche'. Le autorità tendono ad applicare il diritto antitrust alle imprese nazionali con minore severità di quanto non...

Intese non vietate.

Intese non vietate. Quali sono?  Le disposizioni dell’art. 101 TFUE possono essere dichiarate inapplicabili a qualsiasi 1)accordo o categoria di accordi fra imprese, 2)decisione o categoria di decisioni di associazioni di imprese, nonchè a  3)pratiche concordate o categorie di pratiche concordate che contribuiscano a: a)migliorare la produzione o la distribuzione...