Avvocato Cavalea > Articoli

Amministratore di fatto e concorrenza sleale

La figura dell’amministratore di fatto è ormai riconosciuta dalla giurisprudenza e nasce in larga misura proprio dall’elaborazione giurisprudenziale. L’amministratore di fatto è un soggetto che: in assenza di qualsiasi tipo di investitura da parte dell’assemblea, sia pure irregolare o implicita, si sia ingerito nella gestione della società. Per configurare...

La concorrenza del parassita.

La concorrenza del parassita. In passato l’espressione “concorrenza parassitaria” non veniva considerata una fattispecie cd. autonoma. In essa venivano ricomprese diverse ipotesi di concorrenza illecita già punibili in quanto sleali (per esempio ai sensi dell’art. 2598, n.1 e 2 c.c.). Oggi, invece, qualcosa è cambiato. Il parassita...

Warentests e concorrenza sleale.

Warentests e concorrenza sleale. Il warentest è una valutazione comparativa fra più prodotti che è effettuata da una rivista specializzata oppure pubblicata su quest’ultima. Se più imprenditori in concorrenza fra loro si sottopongono spontaneamente ad una competizione a carattere scientifico che ha ad oggetto la valutazione dei...

Può un amministratore di s.p.a. fare concorrenza alla società che amministra?

L'amministratore di s.p.a. e l'attività in concorrenza. L’amministratore di una società per azioni può essere autorizzato: ad assumere la qualità di socio illimitatamente responsabile in società concorrenti o ad esercitare lui stesso attività concorrente o essere l’amministratore in altra società concorrente. Tale autorizzazione deve provenire dall’assemblea ordinaria a maggioranza mediante...

Informazioni commerciali. Nuove norme

Nuove norme per la tutela delle informazioni commerciali E’ in vigore il nuovo decreto legislativo sulla protezione: -del know-how riservato e -delle informazioni commerciali riservate (segreti commerciali) contro l’acquisizione, l’utilizzo e la divulgazione illeciti. Tale decreto interviene sul codice della proprietà industriale e sulle disposizioni del codice penale  in materia...

Storno di dipendenti altrui. L’animo di danneggiare.

Storno di dipendenti si deve considerare vietato come atto di concorrenza sleale ex art. 2598, n.3 codice civile se posto in essere: 1)con la consapevolezza dell’idoneità dell’atto a danneggiare l’altrui impresa quest’ultima intesa come: a) organizzazione e b) struttura produttiva, e 2)con la precisa intenzione di conseguire...

Il divieto di concorrenza del lavoratore subordinato.

Il divieto di concorrenza del lavoratore subordinato. Il lavoratore subordinato è tenuto all’obbligo di fedeltà nei confronti del proprio datore di lavoro. Il lavoratore subordinato non può quindi fare concorrenza al proprio datore di lavoro. La concorrenza gli è espressamente vietata. Più nel particolare egli non...

Rinnovare il patto di non concorrenza.

Rinnovare il patto di non concorrenza. Si può? L’art. 2596 c.c. non esclude espressamente la possibilità di rinnovare alla sua scadenza il patto di non concorrenza stipulato. Tuttavia a fronte dell’esistenza del preciso limite temporale indicato dal secondo comma dell’articolo in commento, si discute sulla possibilità di...