Avvocato Cavalea > Articoli  > Brevetto Europeo – esame formale della domanda – requisiti

Brevetto Europeo – esame formale della domanda – requisiti

L’Ufficio europeo dei brevetti esamina, in conformità al regolamento di esecuzione, se la domanda soddisfa le condizioni per ottenere una data di deposito.

Se una data di deposito non può essere concessa dopo aver effettuato l’esame ai sensi del paragrafo 1, la domanda non è trattata in quanto domanda di brevetto europeo.

Se una data di deposito è stata concessa alla domanda di brevetto europeo, l’Ufficio europeo dei brevetti esamina, secondo il regolamento di esecuzione, se sono soddisfatte le esigenze degli articoli 14, 78, 81 e, se del caso, degli articoli 88 paragrafo 1 e 133, paragrafo 2, nonchè ogni altra esigenza prevista dal regolamento di esecuzione.

Qualora l’Ufficio europeo dei brevetti accerti, all’atto dell’esame effettuato a titolo dei paragrafi 1 o 3, l’esistenza d’irregolarità a cui è possibile rimediare, esso fornisce al richiedende la possibilità di porre rimedio a tali irregolarità. (Si può rimediare a dimenticanze entro il termine di due mesi dal ricevimento dell’invito dell’Ufficio brevetti).

Qualora non si sia rimediato ad una irregolarità accertata durante l’esame effettuato a titolo del paragrafo 3, la domanda di brevetto europeo è respinta. Se l’irregolarità concerne il diritto di priorità, ne deriva la perdita di questo diritto per la domanda.

I requisiti della domanda sono:

1) la richiesta di brevetto europeo,

2) le informazioni atte ad identificare il richiedendo o a consentirgli di essere contattato. E’ sufficiente anche un semplice numero di fax o un indirizzo di posta elettronic. In pratica si può depositare una domanda di brevetto europeo precisando solo a posteriori chi è il richiedente.

3) la descrizione o un riferimento ad una precedente domanda depositata (indicare la data del deposito, il numero di domanda, l’Ufficio presso il quale è stata depositata ed una indicazione che sostituisce la descrizione ed eventuali disegni).

(Normative di riferimento: articoli 16, 78, 80, 88, 92, 133 Convenzione sulla concessione dei brevetti europei ratificata con l. 26-05-1978, n.260; Regolamento di esecuzione della convenzione sulla concessione di brevetti europei ratificato con  l. 26-05-1978, n. 260)

Condividi: