Avvocato Cavalea > Sentenze  > Brevetto – concorrenza sleale – risarcimento danni – giudizio di nullità

Brevetto – concorrenza sleale – risarcimento danni – giudizio di nullità

Non si deve necessariamente sospendere ai sensi dell’art. 295 del cod. proc. civ. un giudizio di risarcimento danni per contraffazione di brevetto e concorrenza sleale se pende altro giudizio sulla nullità brevettuale, poichè:

1) non vi è tra i due giudizi un rapporto di pregiudizialità-dipendenza (è solo una pregiudizialità di carattere logico, ma non tecnico-giuridico),

2) l’eventuale nullità dei brevetti può essere rilevata anche in via incidentale nel giudizio in corso,

3) le cause non hanno lo stesso oggetto.

(In generale la giurisprudenza di legittimità e quella di merito tende ad escludere la necessità della sospensione del processo per contraffazione ai sensi dell’art. 295 c.p.c. in caso di pendenza di altro giudizio nel quale si debba decidere della nullità del titolo azionato. Vi sono però anche alcune sentenze che ritengono applicabile l’art. 295 c.p.c. che dispone per la sospensione.)

(Corte di Cassazione, sezione IV, sentenza n. 44 del 09-01-2012)

Condividi: