Avvocato Cavalea > Articoli  > Antitrust  > AGCM e tutela della concorrenza.

AGCM e tutela della concorrenza.

AGCM e tutela della concorrenza.

Se le imprese italiane o straniere che operino nel mercato italiano, anzichè competere fra loro:

  • si mettono d’accordo e
  • coordinano i loro comportamenti sul mercato

restringono la concorrenza causando dei danni non solo ai consumatori ma anche  agli altri concorrenti.

L’Autorità di controllo della concorrenza e del mercato (AGCM) è stata istituita proprio al fine:

  • di vigilare che tali condotte non accadano e
  • di sanzionare chi viola la legge.

L’Autorità interviene anche quando un’azienda abusa del suo potere di mercato. Tale illegittima condotta avviene quando una azienda:

  • impone ai consumatori prezzi troppo elevati o
  • chiude l’accesso al mercato ai potenziali concorrenti
  • quando attua politiche che taglino fuori le imprese che competono sullo stesso mercato.

Un altro settore in cui l’autorità garante della concorrenza e del mercato interviene è quello quando:

  • due aziende si fondono o
  • un’azienda ne compra un’altra.

In tali ultimi due casi l’Autorità verifica che la nuova impresa non abbia un eccessivo potere di mercato. Nel caso in cui ritenga che esistano rischi per la competizione può:

  • vietare la fusione o
  • imporre misure che mitighino gli effetti anticoncorrenziali.